GGA STUDIO_Giorgio Grandi Architetto

ALLEGRI_Negozio della Pioggia_2001

0

ALLEGRI_Weather-point, Milano

[Concorso internazionale, Milano, Italia, 2001]

Il concept GGA di un weather-point è un evento, prima che una precisa e misurabile condizione spaziale. La pioggia stessa lo è, nel suo continuo mutare di modalità, colori, luci ed echi soffusi. Un racconto in continua evoluzione fatto di sensazioni, di suggestioni e di situazioni. Il negozio della pioggia è dunque un’atmosfera più ancora che luogo, simbolo e stimolo sensoriale di un ritmo naturale che da sempre lega ambiente e memoria in un indissolubile gioco di rimandi visivi e di ritorni mentali.

Il negozio della pioggia è una rappresentazione architettonica di questo rapporto simpatico tra spirito e tempo, una macchina architettonica emozionale e funzionalmente ricca disegnato sull’idea scenica di un contenitore meteorologico in tempo reale, contemporaneamente “esterno” al naturale ciclo meteorologico ma concettualmente ritagliato al suo “interno”, modellato e declinato su di esso. Non quindi un semplice negozio al dettaglio ma piuttosto una stanza delle idee, dove l’acquisto possa risultare un rilassante momento rigenerativo e do-ve perfino gli eventi culturali possano costituire un originale contesto promozionale al discorso di vendita. Il weather-point proposto da GGA per il gruppo Allegri parla della pioggia come realtà di soglia, un mondo di confine tra cielo e terra, tra fluido e solido, tra natura e città.

Il negozio ripropone al suo interno la compresenza di suggestioni contestuali urbane ed extra-urbane, mirando a calibrare simbolicamente il racconto scenografico sul naturale “evolvere” meteorologico della pioggia dalla copertura estesa del cielo alla precipitazione battente. Forme, materiali, luci e perfino suoni cui siamo generalmente “abituati” nella nostra frequentazione urbana ma a cui non siamo educati in senso percettivo. Lo spazio commerciale si identifica principalmente come un open-space di circa 160 mq di vendita-esposizione, cui affiancare longitudinalmente una struttura di servizio flessibile di circa 40-50 mq totali che possa ospitare banchi di informazione e di acquisto, camerini di prova, servizi al personale e alla clientela, bagni e spazio deposito.

08_Allegri_WPlayout_GGA

Il weather point in questione è al contempo un’installazione urbana sul tema e un tributo poetico alla pioggia come fenomeno della variabilità e del divenire. Non solo le forme e gli oggetti vengono piegati alla sua incontrollabile azione rinnovatrice, ma anche i materiali e le luci che di essi comunicano proporzioni e usi. Gli arredi pensati per il negozio della pioggia presentano texture e finiture che della pioggia siano interpreti progettuali “veri”, come le lamine metalliche pre-arruginite degli espositori e le reti galvanizzate microforate da esterni pensate per le schermature-filtro, in abbinamento a letture materiche nuove e insolite attorno alle trasparenze e agli effetti luminosi tipici di questo fenomeno, come i diaframmi modulari a colonna realizzati da fogli in pvc.

Da ultimo, il progetto sonoro interattivo entra a far parte del programma “multimediale” dello spazio in senso originale e “mirato” (rispetto alle consuete basi musicali di tipo commerciale) proponendo, a seconda dei diversi punti architettonici e delle diverse occasioni di attivazione, stimolazioni audio-luminose coerenti con il tema della precipitazione o dell’evento atmosferico in generale (vento, lampo, temporale).