GGA STUDIO_Giorgio Grandi Architetto

La SPA Artistica, RIMINI Wellness 2009

0

[ Well Made Factory Srl con GGAStudio _ www.wellmadefactory.it |Design Team: Archh. Michela Spinola, Giovanni Antonelli, Giorgio Grandi – GGAStudio, Rimini, Italia, 2009 ]

All’interno del progetto Modular SPA Garden (un’iniziativa I LOVE MY WELLNESS, sponsorizzata e ideata da Wellness Design) e nella prestigiosa cornice della fiera Rimini Wellness, dal 14 al 17 maggio 2009, Giorgio Grandi Architetto GGAStudio ha firmato, disegnato e coordinato come Direttore Creativo per Well Made Factory Srl il concept architettonico/allestitivo “la SPA Artistica _ Oltre la dimensione”.

RiminiWellness09_Loghi_GGA

Un concept sperimentale “ponte” tra azione artistica e servizio integrativo mobile (per il settore Ho.Re.Ca.), una sfida progettuale ardita e affascinante nata all’interno di una ricerca disciplinare condotta nel mondo dell’arte sull’occasione di un precedente incarico allestitivo a carattere museale. Un’intuizione – quindi – re-interpretata e adattata per il mondo wellness nel tentativo di tracciare nuovi percorsi di indagine nel denso e poliedrico mondo del benessere: oltre la dimensione artistica, appunto.

RiminiWellness09_Tot_GGA

Modular SPA è Garden, quindi essenzialmente un giardino intorno al quale si sviluppa un percorso benessere, declinato in quattro diverse sfumature da quattro diverse sensibilità professionali: la SPA mobile, la Home SPA, la SPA salina, la SPA artistica. Quattro le ambientazioni e altrettanti gli architetti che interpreteranno le diverse aree, coordinate dalla mano di Stefano Pediconi.

In un immaginario giardino del benessere che raccoglie il meglio del panorama del settore, la SPA Artistica intende atterrare come da una dimensione aliena ma parallela, dove l’arte è dimensione caleidosopica e atmosfera totalizzante di un viaggio onirico, raccontato e rappresentato, vero il proprio equilibrio psico-fisico. Il progetto di tale esperienza non puo’ che rendersi nuova metafora architettonica di uno spazio itinerante e modulare, una “camera da sogno” autonoma ma espandibile, proposta al settore dell’Hospitality come concetto di servizio outdoor complementare e innovativo per Hotel, Wellness Center e SPA.

Il concept Oltre la dimensione nasce dall’idea di uno scambio di valori a partire dalla dualità tra mente e corpo, arte e sogno, con l’obbiettivo di disegnare attorno al piacere psico-fisico una cornice immaginifica e magica per viaggiare emotivamente, rilassandosi fisicamente, attraverso l’arte. Fin dai primi segni euristici, la ricerca di un gesto spaziale morbido, continuo, avvolgente ma dinamico attorno al corpo del viaggiatore è stato il centro di un concept formale via via definitosi attorno ad un hub itinerante e immersivo, pensato come micro-architettura riconfigurabile e modulare.

La modularità della SPA forgia uno scheletro architettonico leggero e “a secco”, costituito di sezioni costruttive seriali e strutturali su irrigidimenti traversi di orientamento variabile, a formare un padiglione leggero e riconfigurabile esternamente compatto e misterioso, un pod panoramico e scenografico per le destinazioni turistiche e di benessere, capace di rendersi internamente invitante e sensuale nelle scelte formali e materiche, volutamente in contrasto con la sua pelle esterna e quasi smaterializzata nella sua fisicità.

In scena un racconto che da bidimensionale diventa ambiente tridimensionale, immersivo e polisensoriale. All’arte proiettata (come immagine), diffusa (come suono) o performata (come istallazioni sinestesiche interattive) il compito di realizzare visioni, momenti e contesti mentali mirati ad attuare uno dialogo percettivo continuo tra arte e spazio, luce e suono, a supporto del benessere personale.

SPAArtistica_Render_GGA

La fase di pre-allestimento ha costituito una vera e propria fase di settaggio e affinamento delle soluzioni costruttive ipotizzate in sede di progettazione, materializzando la scelta esecutiva di organizzare il padiglione in n.3 sottomoduli pressochè identici (solo il modulo centrale presentava una variazione tipologica dovuta al modulo doccia sensoriale KI Life) affiancati nello spazio allestitivo concesso.

La luce, morbido e impalpabile elemento architettonico del benessere e del relax, filtra attraverso il cielino in Lycra disegnando sull’involucro proiezioni e tracciati luminosi dinamici, trasformando l’intero padiglione in una incredibile meridiana di luce. La luce entra a far parte a pieno titolo della regia emozionale dello spazio, e il progetto moltiplica le estensioni percettive dello spazio ottimizzando e fissando la maggiore o minore trasparenza della sua copertura schermata.

Il montaggio dello stand/padiglione a Rimini si svolge, secondo i piani, come un preciso ma laborioso rito celebrativo/inaugurale di un’inaspettata e inconsueta forma di “messa in scena”artistica: dalle prime forme scomposte e parziali di sezioni monomateriche in MDF “libere”, nei due giorni di allestimento prende vita un elegante origami tridimensionale di sezioni planari controventate e articolate ad ingabbiare luce, suono e racconto.Su di esse, la continuità della tela che internamente costruisce la pelle dell’hub offre campo e fondale ad un percorso onirico multimediale quasi multilivello, se non addirittura parallelo.

Non appena le atmosfere si gonfiano e si accendono della propria evocazione il padiglione sembra librarsi nell’aria, leggero e impalpabile, accogliente e rassicurante nei suoi continui rimandi al viaggio, alla memoria e all’interpretazione creativa e libera della dimensione percettiva. In un teatrale gioco di trattamenti corporei e suggestioni mentali, la Spa Artistica accoglie il suo visitatore/utente in un avvolgente circuito di momenti audio-video immersivi dove poter esplorare nuovi stati di benessere emotivo ed espressivo.

“Oltre la dimensione” punta quindi ad essere un’esperienza inedita del rapporto tra benessere e natura “interpretata”: l’acqua, la natura e il cielo giocano in un continuo rimando filtrato tra arte e realtà, tra poesia ed energia. Uno stimolo creativo e un inatteso momento ludico per appassionati, neofiti, curiosi e frequentatori di SPA ma anche un’importante scarto di innovazione verso un concetto mobile di ospitalità per gestori, consulenti, progettisti e imprenditori.